I gialli:  l’unico luogo dove il colpevole paga sempre, o quasi.

I misteri a regola d’arte mi hanno sempre affascinato, risolverli ancora di più. Per questo scrivo romanzi gialli.

Per me scrivere gialli è anche il pretesto per raccontare storie di miseria ed eroismo, di disperazione e redenzione. Storie  di uomini “normali”, come quelle che potrebbe vivere chiunque di noi. Il personaggio che ho creato, Gaetano De Nittis, è  un capitano della Guardia di Finanza. Non si occupa di accertamenti fiscali, ma di altri crimini. E di misteriosi omicidi.  E’ anarcoide, indisciplinato, pugliese, amante del blues e di B.B. King. E predilige gli amori passeggeri e il cibo della sua terra d’origine. Suo malgrado si trova a lavorare a Ferrara, la bellissima città emiliana, ricca di storia e arte, ma anche di oscure alleanze e crimini inconfessabili. Una città, come tante della nostra provincia italiana, dove il potere reale non è mai quello apparente. Dove dietro un sorriso cortese a volte si nascondono vecchie inimicizie e incurabili rancori. Editi dalla Sem, ho finora scritto tre romanzi con il capitano De Nittis come protagonista. Vi invito a leggerli e a scrivermi che ne pensate.